Milano torna a essere punto di riferimento del design internazionale grazie a Milano Design Week e “Supersalone”, infatti l’appuntamento, dopo il rinvio dello scorso anno causa pandemia e lo spostamento a fine estate si terrà con il patrocinio del Comune di Milano ed avrà come tema principale le “Forme dell’Abitare”.

Sono 75 i soggetti che hanno risposto con entusiasmo all’appello del Comune, lanciato lo scorso mese di maggio, per animare questa particolare edizione della Milano Design Week tra cui: Interni, Fondazione Politecnico di Milano, Rossana Orlandi, SuperStudio Group, Elle Decor, Vanity Fair, oltre ai distretti del design di via Durini, Brera, 5Vie e numerosi brand del design.

Diversi sono gli eventi che caratterizzano la manifestazione milanese e dopo un anno di assenza, la forza con cui tornerà è dimostrata dall’aver affidato all’architetto Stefano Boeri la cura del Salone del Mobile che, per l’occasione, è stato volutamente ribattezzato Supersalone.

Nelle storiche vie del distretto milanese di Brera, da sempre luoghi di eventi culturali ed artistici, ci sarà infatti anche la possibilità di veder passare il tram K35, ridisegnato dall’architetto Michele Perlini. Il veicolo non sarà un semplice mezzo di trasporto, quanto un vero e proprio hub di esperienze artistiche: al suo interno infatti ospiterà laboratori e attività, oltre alla collezione Musa di Lapitec.

Per gli organizzatori Brera dovrà essere questo un momento ideale per la costruzione di sinergie, un quartiere dove le imprese fanno network da anni e che sono espressione della laboriosità meneghina.

L.V