L’appuntamento che porta sotto la Madonnina il meglio della produzione internazionale: sette giorni di eventi, sette giorni per incontrare il meglio del design nel cuore di Milano e toccare con mano le opportunità che l’innovazione di prodotto può portare anche nelle piccole e medie imprese.

Con i suoi eventi distribuiti nei luoghi di maggior fascino e cultura della città metropolitana, il Fuorisalone è ormai da anni una sorta di estensione territoriale del Salone del Mobile di Milano punto di incontro di grandi nomi e piccoli emergenti.

Le sue origini sono da ricercare nell’anno 1961, quando a Milano il Salone del Mobile si è imposto e negli anni si è evoluto più che come una fiera destinata a promuovere le esportazioni di mobili e complementi come un vero e proprio palcoscenico del design elevato all’ennesima potenza.

Il design viene colto nella sua essenza reale poiché non è più inteso come semplice sinonimo di bello bensì combinato alla massima usabilità e, in alcuni casi, all’attribuzioni di funzioni nuove a prodotti già presenti sul mercato.

Il Salone del Mobile è dunque una occasione unica per fotografare quanto sta succedendo: il meglio dei produttori del comparto portano tra i padiglioni le novità che stanno per sbarcare sul mercato, offrendo in questo modo un ampio ventaglio di quello che è un settore destinato a veder radicalmente cambiati molti dei paradigmi attorno ai quali ha disegnato il proprio perimetro negli ultimi decenni.

Milano, pertanto, nelle date tra il 21 – 26 aprile 2020 sarà protagonista di una diffusa esposizione delle ultime tendenze del design in tutte le sue forme.

Leave a Reply

Your email address will not be published.