PINACOTECA DI BRERA E IL CENACOLO: UNA NUOVA REALTÀ MILANESE

Il 2019 anno delle celebrazioni vinciane Leonardo 500 e in concomitanza con i 210 anni dall’apertura della Pinacoteca di Brera arriva una notizia che accomuna due dei luoghi culturali più amati della città meneghina: con il decreto del Mibac di martedì 13 agosto 2019 su iniziativa del ministero dei Beni e le Attività Culturali, il Cenacolo di Leonardo da Vinci passa sotto la gestione della Pinacoteca di Brera.

Da sempre collocato nel refettorio del convento adiacente al santuario di Santa Maria delle Grazie a Milano, il Cenacolo di Leonardo è stato finora sotto l’egida del Polo Museale della Lombardia. Da giovedì 22 agosto 2019 invece è passato sotto la gestione della Pinacoteca di Brera.

Un tassello, quello dell’accorpamento del Cenacolo, che va ad arricchire l’offerta del progetto Grande Brera, aggiungendosi alla già pianificata riqualificazione di Palazzo Citterio. L’edificio, inutilizzato da 40 anni e ora destinato ad ospitare la collezione moderna della Pinacoteca.

Il matrimonio tra il Cenacolo e la Pinacoteca fa sì che di fatto nasca un ‘gigante culturale’ da quasi un milione di visitatori all’anno. Un colpo a sorpresa l’unione di questi due musei statali del tutto rivoluzionaria per tutta la realtà milanese.

Realizzato da V.L.

Leave a Reply

Your email address will not be published.