“Via Solferino” è spesse volte utilizzata come metonimia ovvero sinonimo del Corriere, ed è per questo che la maggior parte degli italiani conoscono l’espressione.

Il Corriere della Sera, nato nel 1886 in un angusto spazio di due stanze in Galleria Vittorio Emanuele II, approda nella sede di Via Solferino, 28 solo nel 1904 in un edificio progettato da Luca Repossi e Luca Beltrami.

Con il suo arrivo la zona subì una notevole trasformazione attirando anche editori e altre pubblicazioni e divenendo parte della storia culturale del paese e di Milano.

La palazzina del Corriere aveva inizialmente due soli piani e venne rialzata negli anni Sessanta quando Aldo Rosselli progettò la costruzione del nuovo edificio in Via San Marco.

Nel 2001 ci fu una ristrutturazione dell’edificio che unito all’antico da un cortile interno vide la costruzione di opere più moderne adatte ad ospitare la redazione pur conservando la parte originaria della palazzina.

Ma via Solferino, non è solamente la sede del Corriere della Sera, ma ospita anche la redazione della Gazzetta dello Sport.

Il corso degli ultimi anni ha segnato un ulteriore evoluzione e rinascita di questa zona che ha sempre sofferto un po’ della sua vecchia patina rimanendo sede di locali storici ma divenendo al contempo una delle strade con il maggior numero di locali nuovi offrendo ai vari visitatori una vasta scelta di luoghi rinnovati che mantengono il loro fascino intatto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.